Skip to content Skip to footer

Che cos’è il Rapaport e come si calcola?

Che cos'è il rapaport

Quando si parla di prezzi e quotazioni di diamanti spesso si fa riferimento al Rapaport. Ma esattamente che cos’è il Rapaport? È il listino internazionale dei prezzi dei diamanti indicato in dollari senza decimali. L’aggiornamento avviene settimanalmente, il venerdì, anche quando vengono solo confermati i prezzi stabiliti la settimana prima. Il Rapaport è uno strumento a disposizione esclusivamente dei professionisti. Si differenzia, dunque, dalle quotazioni dell’oro, dal momento che queste cambiano ogni giorno e sono di dominio pubblico. 

Come si calcola il Rapaport? 

Il Rapaport Diamond Report è stato ideato da Martin Rapaport, che a metà degli anni Settanta lavorava come broker di diamanti grezzi a New York. Nel 1978 questo professionista ha pubblicato per la prima volta il Listino Prezzi dei Diamanti che ha preso il suo nome. Dunque, per capire che cos’è il Rapaport, occorre pensare che da allora è diventato la principale fonte trasparente di informazioni per conoscere il reale valore di mercato dei diamanti venduti all’unità. Le quotazioni pubblicate sul Rapaport consentono a investitori e acquirenti di verificare il prezzo dei diamanti. Come si calcola il Rapaport? Ogni settimana la nuova “tabella Rapaport” che viene pubblicata viene calcolata in base alla media degli scambi che avvengono nei mercati di tutto il mondo. Il prezzo dei diamanti a cui fa riferimento il Rapaport non corrisponde a quello praticato nella realtà. Commercianti e grossisti possono applicare sconti sulla base della commerciabilità di un diamante e degli eventuali difetti che esso presenta. Più è facile vendere un diamante, minori sono gli sconti sul Listino. Al contrario, i diamanti difficili da vendere spesso vengono scambiati con grandi sconti. 

Come si legge il Rapaport dei diamanti? 

Quando ci si chiede che cos’è il Rapaport, va anche ricordato che si tratta di un listino disponibile su abbonamento e stampato su carta rossa. In esso sono riportate alcune tabelle, utilizzate dagli investitori e dagli intermediari per calcolare il prezzo dei diamanti che stanno acquistano o scambiando. I diamanti presi in considerazione dalle tabelle Rapaport devono essere solo quelli certificati GIA (Istituto Gemmologico Americano, con determinate caratteristiche, come essere privi di fluorescenza ma non solo. I prezzi si riferiscono a diamanti “Rapaport specification A3” a salire, che non comprendono tutti i diamanti con qualitá di taglio excellent, ma solo una parte ancora più ristretta). Come si legge il Rapaport dei diamanti? Il listino è composto da varie tabelle che definiscono le liste dei prezzi specificati per ogni combinazione. Ciascuna griglia è formata da caselle, in ognuna delle quali c’è un numero (a cui vanno aggiunti 2 zeri) che rappresenta il prezzo del diamante per carato in dollari americani. Il carato è l’unità di misura del peso della pietra; 1 carato corrisponde a 0,20 g).

Come leggere tabella Rapaport?

Il Rapaport Diamond Report è un listino che presenta più di 1.400 voci e definisce il prezzo dei diamanti suddividendoli in fasce di peso, colore e purezza. Prende in considerazione, dunque, solo 3 delle cosiddette 4C dei diamanti. Oltre a definire che cos’è il Rapaport, va considerato che in esso vengono inclusi tutti i tipi di diamanti con qualità da gioielleria, cioè quelli a taglio brillante rotondo e le forme (gli aspetti geometrici) fancy, fantasia (princess, a cuore, a goccia, marquise, cuscino, smeraldo, ovale, radiante, baguette…). Nella classificazione del listino internazionale non rilevano altri elementi come la simmetria, la finitura, la fluorescenza, che possono fare oscillare significativamente la valutazione finale: proprio in base a questi fattori importantissimi, cambia appunto lo sconto che si effettua sul prezzo pieno del Rapaport. 

A parte capire come leggere la tabella Rapaport, va tenuto presente che i prezzi delle transazioni possono essere sostanzialmente superiori o inferiori ai prezzi di listino. Quando si rivende un diamante, che è un bene di lusso, ci si può aspettare di ricavare dal 25% al 40% di quello che è stato pagato al dettaglio. Il Rapaport, come già accennato, rimane uno strumento solo per professionisti del settore, che sono gli unici in grado di leggerlo e tradurlo. Si consiglia, pertanto, agli acquirenti e ai venditori di consultare esperti e professionisti prima di scambiare diamanti.

Auctentic è un broker che favorisce la vendita di diamanti e gioielli con diamanti (ma anche di pietre preziose come zaffiri, rubini e smeraldi di elevata qualità, dai 2 carati in su e orologi di lusso) da parte di soggetti privati: attraverso il servizio online propone in simultanea i preziosi a una rete di oltre 2000 compratori internazionali professionali che fanno offerte per aggiudicarseli. Il pagamento al cliente è sempre istantaneo.

La mission di Auctentic è di trovare l’offerta più alta sul mercato internazionale per i preziosi che i privati desiderano vendere, condividendo lo stesso interesse: far vendere un diamante al prezzo più alto, non comprarlo al prezzo più basso. 

E questa è decisamente una garanzia per chi vende. Per chi avesse ereditato diamanti o gioielli con diamanti o li avesse ricevuti in dono e volesse rivenderli in sicurezza, può contattare gli specialisti di Auctentic cliccando qui