Skip to content Skip to footer

I diamanti di Maria Antonietta in asta da Christie’s

Foto impiegata di Christie's che tiene nelle mani i braccialetti di diamanti di Maria Antonietta in asta a novembre 2021

Grande attesa per i due braccialetti di diamanti appartenuti alla Regina Maria Antonietta che saranno battuti all’asta Geneva Magnificent Jewels oggi dalle 17 al Four Season Hotel des Bergues a Ginevra.

Organizzata e curata da Christie’s, l’asta presenta una selezione di gioielli storici e moderni di diverse epoche, creati dai più famosi gioiellieri del mondo, tra cui Boucheron, Cartier, Bhagat e Van Cleef & Arpels.

Tra i preziosi di punta nel mirino dei collezionisti internazionali, figurano anche l’eccezionale bracciale Cartier di rubini e diamanti della Duchessa di Windsor, una selezione di diamanti straordinari, zaffiri del Kashmir, rubini birmani e smeraldi colombiani.

I due braccialetti di Maria Antonietta sono stati realizzati con 112 diamanti in totale, vecchio taglio, montati su argento e oro giallo e commissionati dalla stessa Regina nel 1776 al gioielliere Charles Auguste Boehmer a Parigi. Nel corso di oltre 200 anni, questi braccialetti sono sempre rimasti nella disponibilità dei discendenti reali , gli ultimi dei quali gli eredi Borbone -Parma, che hanno finalmente deciso di metterli all’asta.

Foto bracciali diamanti appartenuti a Maria Antonietta

Costati l’esorbitante cifra, per l’epoca, di 250.000 lire, oggi il prezzo di partenza stimato in asta va dai 2 ai 4 milioni di dollari ma visto il precedente del pendente con perla naturale a goccia – sempre appartenuto a Maria Antonietta e battuto all’asta ancora da Christie’s nel 2018 per 32 milioni di dollari –  gli eredi Borbone-Parma han ben da sperare di vedere “i fuochi d’artificio” per contendersi i due braccialetti, come anticipato dal capo dipartimento gioielli di Christie’s Geneva, Max Fawcett.

Ritratto di Madame Royale e i braccialetti di diamanti di Maria Antonietta
Marie-Thérèse-Charlotte of France, Duchess of Angoulême – Dipinto di Baron Antoine-Jean Gros (1816)

La passione di Maria Antonietta per i gioielli non era un segreto di stato, tanto che questa passione, che molto preoccupava la madre, l’Imperatrice d’Austria Maria Teresa, fece contrarre debiti mostruosi alla Regina di Francia: la quale, per salvare i suoi gioielli, li nascose personalmente nel cotone per farli uscire da Versailles sotto traccia. Molti di questi gioielli, che hanno viaggiato nel tempo tra il dramma e il lusso, sono ricomparsi solo qualche secolo più tardi.

Pagati parzialmente in diamanti della sua collezione personale e tramite fondi che ricevette da Re Luigi XVI, i due braccialetti furono consegnati dalla Regina stessa all’ambasciatore d’Austria, Conte Mercy-Argenteau, per tenerli al sicuro fino alla morte della sovrana.

La figlia di Maria Antonietta, la Madame Royale, li ricevette in eredità al suo rientro in Austria, per poi lasciarli in seguito ai discendenti il Conte e la Contessa di Chambord e la Duchessa di Parma.

Non resta quindi che seguire l’andamento live di questo lotto pronto a battere ogni record!