Skip to content Skip to footer

Purezza, colore, taglio: tutto ciò che devi sapere sui diamanti

Foto inclusioni diamanti

Non è solo questione di peso (in carati). La qualità di un diamante è determinata anche da altri fattori delle cosiddette ‘4C’, ovvero – oltre al carat – anche cut, taglio, colour, colore e clarity, purezza. Questi parametri di valutazione sono stati introdotti dal sistema di classificazione GIA (Gemological Institute of America) negli anni Cinquanta e rappresentano degli standard internazionali a cui si attengono gemmologi e specialisti del settore. Anche se non sono le uniche caratteristiche da considerare, colore e purezza dei diamanti sono quelle che hanno maggiore impatto sull’aspetto estetico dei diamanti stessi. Occorre che ci sia equilibrio rispetto alla presenza di questi due fattori. Se hai ereditato o ricevuto in regalo uno o più diamanti e i gradi di colore e purezza dei diamanti di seconda mano in tuo possesso sono di alta qualità, il loro valore di mercato potrebbe essere interessante. Se stai pensando di vendere un diamante usato, rivolgiti a un broker specializzato come Auctentic.  

Foto esplicativa di taglio e politura del diamante

Diamante: scala purezza e colore 

La caratteristica di purezza di un diamante è costituita sia da inclusioni interne, difficili da rilevare a occhio nudo, sia da irregolarità esterne sulla superficie. Rispetto ai parametri di colore e purezza dei diamanti, dunque, per quanto riguarda la purezza il numero, le dimensioni, il rilievo, la natura e la posizione di tali caratteristiche influenzano l’aspetto generale della pietra e contribuiscono notevolmente a determinare in quale delle sei categorie di purezza GIA ricade il diamante. La purezza di un diamante, dunque, è maggiore in proporzione all’assenza di inclusioni e imperfezioni. Flawless (FL) è il grado più alto del GIA Clarity Grading System, dunque, in base a questa classificazione, è il miglior grado di purezza di un diamante. I diamanti classificati Flawless non presentano inclusioni o imperfezioni visibili in base all’analisi di un gemmologo qualificato. 

Per un diamante, la scala di purezza e di colore di GIA rappresenta lo standard di valutazione utilizzato dai professionisti nel campo della gemmologia e della gioielleria in tutto il mondo. Per quel che riguarda il secondo fattore qui considerato, ossia il colore dei diamanti, la scala di classificazione del GIA per questo parametro inizia con la lettera D, che rappresenta l’incolore, e continua con una presenza crescente di colore fino alla lettera Z, ovvero giallo chiaro o marrone. Nel caso del colore, i diamanti più comuni spaziano da incolori a quasi incolori, con lievi accenni di giallo e marrone. Al di fuori di questa gamma ci sono i diamanti fancy, con colori fantasia, come il rosa e il blu.

Foto anelli con diamanti gialli

Taglio dei diamanti, purezza e colore

La qualità del taglio è un fattore altrettanto importante al pari di purezza e colore di un diamante. Il Diamond Cut Grading System del GIA per i brillanti rotondi standard nella gamma di colori dalla D alla Z spazia da eccellente a scarso e si basa sulla valutazione di sette componenti dei diamanti, purezza e colore a parte. I primi tre sono luminosità (la luce totale riflessa da un diamante), fuoco (la dispersione della luce nei colori dello spettro) e scintillazione (il contrasto delle aree chiare e scure in base alla rifrazione della luce sulle varie parti del diamante a seconda della sua posizione). I restanti quattro – rapporto del peso, durata, lucidatura e simmetria – sono legati al design e all’artigianato del prezioso. Un diamante con un grado di colore leggermente inferiore, caratterizzato da un taglio o un peso in carati più elevato, può farti risparmiare qualcosa al momento dell’acquisto. Tuttavia ricorda che il colore di un diamante diventa più evidente con un prezioso di dimensioni più grandi.

Tabella purezza e colore diamanti

La maggior parte delle persone non riesce a cogliere a occhio nudo i gradi di colore e purezza dei diamanti. È per questo che occorre rivolgersi a gemmologi esperti come quelli a cui si affida il broker Auctentic per far valutare i diamanti usati che vorresti rivendere sul mercato internazionale. 

Tabella colori diamanti

La scala dei colori per i diamanti inizia dalla lettera D, incolore. I diamanti classificati nella tabella di purezza e colore dei diamanti sotto la lettera D sono ritenuti di altissimo livello. Anche quelli contrassegnati sotto la lettera E e la F sono considerati incolore I diamanti G e J sono quasi incolori. K è il primo grado nella categoria del giallo tenue; i diamanti classificati con questa lettera mostrano un colore più evidente. 

Hai ereditato diamanti o gioielli con diamanti o li hai ricevuti in dono e vuoi rivenderli in sicurezza e in totale privacy? Contatta gli specialisti di Auctentic cliccando qui.