Skip to content Skip to footer

Scala di colore dei diamanti: tutti i colori dalla D alla Z

I diamanti colorati fanno battere regolarmente i record nelle case d’asta. Sono rinomati anche perché spesso compaiono all’anulare di molte celebrities, nei loro anelli di fidanzamento di super lusso. I diamanti colorati si chiamano fancy e sono classificati secondo una specifica scala di colore dei diamanti. La loro formazione avviene nello stesso modo di quella dei diamanti bianchi, ovvero attraverso la cristallizzazione di carbonio sottoposto ad alta pressione. Ciò che cambia e che determina il colore di un diamante è la presenza o meno di un qualche macro elemento o micro elemento rimasto nella struttura durante il processo formativo. 

Solo uno su 10.000 dei diamanti naturali estratti presenta un colore del tipo fancy. Le possibilità di un diamante di mostrare un colore intenso sono ulteriormente inferiori: una su 25.000. I marroni e i gialli sono i colori fantasia più comuni tra i diamanti fancy. Rosso, verde, viola e arancione sono i più rari. La scala di colore dei diamanti fancy di GIA (Gemological Institute of America) è diventata lo standard per la valutazione di queste gemme estremamente rare.

 

Diamante in scala: purezza e colore

La classificazione dei diamanti di colore fantasia secondo la scala di colore dei diamanti GIA è complessa e specializzata e occorrono selezionatori di laboratorio altamente qualificati per completare il processo in modo accurato. I gemmologi osservano i diamanti in laboratorio, all’interno di un ambiente ben illuminato. Per avere una visione chiara di eventuali problemi di colore delle imperfezioni in un diamante, gli esperti utilizzano attrezzature specializzate come lenti che sono altamente professionali e che consentono loro di visualizzare il diamante con ingrandimento 10x e 30x.

Relativamente ai diamanti fancy color, oltre alla posizione di un diamante in scala, purezza e colore sono elementi fondamentali. Anche i diamanti colorati con numerose inclusioni che si traducono in un basso grado di purezza possono essere apprezzati dai professionisti del settore se mostrano un colore intenso nella parte alta della gemma. Naturalmente, le inclusioni che compromettono la durabilità del diamante possono abbassare significativamente il suo valore di un diamante fancy. Il colore di un diamante fancy è il fattore determinante per il suo valore. Il sistema di classificazione GIA dei diamanti colorati utilizza otto tonalità principali: rosa, rosso, arancione, giallo, verde, blu, viola e viola che possono essere combinate in 27 tonalità. Per fare un esempio, il rosa è considerato una sfumatura del rosso, ma ha una propria gamma sulla ruota dei colori, come colore primario o secondario

Scala di colore dei diamanti: il taglio

Un altro aspetto da tenere presente anche per i diamanti colorati o fancy, accanto a colore, purezza e peso (carato), è il taglio. Mentre nei diamanti privi di colore il taglio e la montatura hanno la funzione di esaltare al massimo la brillantezza e la lucentezza del diamante, nel caso dei diamanti fancy taglio e montatura servono per esaltare e valorizzare al massimo il colore della pietra. Nel caso di un diamante fancy, a parte la classificazione nella scala di colore dei diamanti, il taglio a cuscino o quello ovale di un prezioso esaltano tonalità e intensità, così come una montatura a griffe. Il taglio princess e il taglio rotondo, invece, tendono ad attenuare il colore del diamante a causa del modo in cui riflettono la luce. 

Ricorda che diamante e brillante non sono la stessa cosa: il secondo si riferisce a un particolare taglio della gemma naturale, effettuato allo scopo di far brillare il più possibile la parte superiore del prezioso. A determinare il valore di mercato del diamante nel suo complesso concorrono ovviamente anche altri fattori (le cosiddette 4C, ma non solo) valutati da esperti gemmologi. Le stime vengono poi realizzate sulla base del listino internazionale Rapaport, riservato agli operatori di settore.

Diamanti e scala, colore e purezza: dalla D alla Z

Il Gemological Institute of America (GIA) è l’autorità più competente in materia di diamanti a livello mondiale. La scala di colore dei diamanti presenta alcune lettere utilizzate per classificarli, dalla lettera D (incolore) alla lettera Z (giallo chiaro). Il sistema di classificazione dei diamanti inizia dalla lettera D per distinguerlo da quello precedente, formato da tre gruppi indicati dalle lettere A, B e C, poi superati in quanto troppo generici e non in grado di comprendere e identificare al meglio i molteplici esemplari. Quello attuale comprende i sottogruppi Colorless (D-F); Near Colorless (G-J); Faint (K-M); Very Light (N-R); and Light (S-Z). 

In base ai vari fattori, dunque, ogni diamante può essere classificato con estrema precisione. I diamanti più incolore (e rari) in assoluto sono indicati con la lettera D, fino ad arrivare alla F. Man mano che si procede verso la lettera Z, le sfumature di luce gialla si intensificano. Diamanti, scala, colore e purezza: i diamanti che più facilmente finiscono su anelli di fidanzamento e tiare, venduti nelle gioiellerie, sono solitamente quelli compresi tra la lettera G e la I. Nello specifico, G è il grado più alto nella gamma “quasi incolore”, che comprende anche H, I e J. “Quasi incolore” significa che un diamante di colore G potrebbe mostrare una sfumatura gialla molto debole quando viene visto e classificato da un gemmologo esperto.

Colore e purezza dei diamanti colorati: come determinare il valore dei diamanti

Il GIA Coloured Diamond Grading Report, la scala di colore dei diamanti fancy, contiene le stesse informazioni complete sulle 4C dei diamanti del GIA Diamond Grading Report e fornisce indicazioni sul grado di colore del prezioso e sull’origine del colore stesso (naturale o trattato). Il parametro della saturazione si riferisce alla forza o alla purezza del colore primario di un diamante fancy. Gli attuali rapporti di classificazione GIA descrivono i gradi di colore utilizzando termini specifici come debole (Faint), molto chiaro (Very Light), chiaro (Light), luce fantasia (Fancy Light), fantasia (Fancy), fantasia scura (Fancy Dark), fantasia intensa (Fance Intense), fantasia profonda (Fancy Deep) e fantasia vivida (Fancy Vivid). Generalmente i diamanti Fancy Intense e Fancy Vivid comportano prezzi più alti. Non tutti i diamanti colorati hanno la stessa profondità e intensità di colore. Per esempio, i diamanti gialli si presentano suddivisi in un’ampia gamma di saturazioni, non è così, invece, per i diamanti blu no.

In base alla scala dei diamanti dalla D alla Z della classificazione GIA di solito i diamanti diminuiscono di valore man mano che il colore diventa più evidente. L’assenza di sfumature tendenti al giallo fa aumentare il loro valore. Nel caso dei diamanti fancy, invece, vale l’opposto. Se il diamante fancy è oltre la gamma Z, il colore e la purezza dei diamanti, o meglio, l’intensità di quest’ultimo sono due aspetti che fanno aumentare il valore del prezioso. Un ulteriore fattore da considerare quando si valuta il colore di un diamante è la distribuzione del colore, ovvero quanto e in che modo il colore si estende attraverso il diamante. Il valore di una pietra preziosa aumenta quanto più uniformemente il colore è distribuito.

Se hai ereditato diamanti fancy o gioielli con diamanti colorati o ancora li hai ricevuti in dono e vuoi rivenderli in sicurezza e in totale privacy, contatta gli specialisti del broker di diamanti e altri preziosi e orologi di lusso Auctentic. Clicca qui.